Purple Hearts
Main menu
Home
English
Scopo del sito
Mappa del sito
ID in pillole
Links
Ricerca
Libri stranieri
Libri italiani
Documenti
Contatto
Administrator
Login
Username

Password

Remember me
Forgotten your password?

RSS

Principali domande sulla Intelligent Design Theory (IDT)
Staff (Discovery Institute)  

Documento Originale


 1. Cosa è l'Intelligent Design Theory?
La teoria scientifica dell'Intelligent Design afferma che certe caratteristiche dell'universo e del mondo vivente sono meglio spiegate da una causa intelligente, invece che da un processo non guidato come la selezione naturale. Nota: la Intelligent Design Theory non afferma che la scienza può determinare l'identità della causa intelligente. Ne afferma che la causa intelligente deve essere un "essere divino" o una "potenza superiore" o una "forza onnipotente". Essa sostiene soltanto che la scienza può identificare se certe caratteristiche del mondo naturale sono il prodotto dell'intelligenza

2. L'Intelligent Design Theory è la stessa cosa del creazionismo?
No. L'Intelligent Design Theory è  semplicemente una ricerca per rilevare empiricamente se il "disegno apparente" in natura riconosciuto da praticamente tutti i biologi è un vero e proprio progetto (il prodotto di una causa intelligente) o è semplicemente il prodotto di un processo non guidato come la selezione naturale agente su variazioni casuali. Il creazionismo ingenuo è impegnato a difendere una lettura letterale della Genesi, normalmente inclusa la creazione della terra da parte del dio biblico alcuni millenni fa. Diversamente dal creazionismo, la teoria scientifica dell'Intelligent Design è agnostica al riguardo della sorgente del progetto e non ha motivo di difendere la Genesi, la Bibbia o altri libri sacri. Click here for more.

3. E` l'Intelligent Design Theory incompatibile con l'evoluzione?
Dipende da cosa si intende con il termine "evoluzione" . Se si intende soltanto "variazione nel tempo", o che il mondo vivente è imparentato, allora non c'è necessariamente un conflitto tra la teoria evoluzionaria e la Intelligent Design Theory. Però la teoria evoluzionista dominante oggi è il neo-Darwinismo, che pretende che l'evoluzione sia dovuta alla selezione naturale agente su mutazioni casuali, cioè un processo imprevedibile e senza scopo che "non ha nessuna direzione o motivo, neanche la sopravvivenza di una specie". (NABT Statement on Teaching Evolution). E` questo specifica pretesa del neo-Darwinismo che la Intelligent design theory sfida direttamente. Click here for more.


4. E' l'Intelligent Design Theory basata sulla Bibbia?
No. Le radici intellettuali della Intelligent Design Theory sono varie. Sia Platone che Aristotele formularono delle versioni antiche della "teoria del progetto", come fecero virtualmente tutti i fondatori della scienza moderna. Certamente, la maggior parte degli scienziati fino alla fine del XIX secolo accettarono qualche forma di progetto. La comunità scientifica in maggioranza rifiuto l'idea di progetto all'inizio del XX secolo dopo che il neo-Darwinismo aveva affermato di essere in grado di spiegare lo sviluppo della complessità biologica attraverso un processo non intelligente di selezione naturale agente su mutazioni casuali. Ma nuove scoperte e ricerche in fisica, cosmologia, biochimica, genetica e paleontologia hanno spinto un numero crescente di scienziati e teorici della scienza a rifiutare il neo-Darwinismo e a proporre il progetto come la spiegazione migliore per l'esistenza della complessità specificata nel mondo naturale.


5. Ci sono studiosi affermati nella comunità scientifica sostenenti l' Intelligent Design Theory?
Si. L'Intelligent Design Theory è sostenuta da scienziati accademici, ricercatori e teorici in molte università, colleges e istituti di ricerca in tutto il mondo. Fra questi studiosi, c'è il biochimico Michael Behe alla Lehigh University, il microbiologo Scott Minnich alla San Francisco State University, l'astronomo Guillermo Gonzalez alla Iowa State Univeristy e il chimico quantistico Henry Schaefer alla University of Georgia, e molti altri.


6. Gli scienziati dell'IDT pubblicano articoli e ricerche recensite?
Si. Nonostante l'aperta ostilità di coloro che sostengono il neo-Darwinismo qualche volta renda difficile per gli studiosi dell'IDT ottenere ascolto per le loro idee, ricerche e articoli di studiosi dell'IDT sono pubblicati nelle pubblicazioni recensite. Il dott. Stephen Meyer ha pubblicato un articolo sull'IDT nei Proceedings of the Biological Society di Washington (una rivista recensita di biologia pubblicata dal National Museum of Natural History dello Smithsonian Institution). Jonathan Wells ha recentemente pubblicato un articolo pro-IDT in una delle più antiche riviste di biologia del mondo, l'italiana Rivista di Biologia. Il biochimico Michael Behe ha difeso l'idea della "complessità irriducibile" nella rivista recensita Philosophy of Science, ed ha pubblicato ricerche critiche sul meccanismo del neo-Darwinismo nella rivista recensita Protein Science. Esempi di libri recensiti relativi all'IDT sono: The Design Inference (Cambridge University Press) di William Dembski e Darwinism, Design, and Public Education (Michigan State University Press). Click here for more.


7. Le scuole pubbliche dovrebbero richiedere l'insegnamento dell'Intelligent Design?
No. Invece di obbligare lo studio dell'Intelligent Design il Discovery Institute propone che gli stati [degli USA] e le direzioni scolastiche prevedano un insegnamento più approfondito della teoria evoluzionista, che riguardi anche i problemi insoluti della teoria che sono dibattuti nella letteratura scientifica. In altre prole, l'evoluzione dovrebbe essere pensata come una teoria scientifica aperta alla critica e non un dogma sacro che non può essere messo in dubbio. Click here for more.


8. L'insegnamento dell'Intelligent Design è inconstituzionale?
Sebbene il Discovery Institute non suggerisca l'insegnamento forzato dell'Intelligent Design nelle scuole pubbliche, non pensa ci sia nulla di incostituzionale nel discutere la teoria dell'Intelligent Design nelle scuole. Inoltre, il Discovery Institute si oppone ai tentativi di persecuzione di singoli insegnanti che possano desiderare di discutere sul dibattito scientifico circa l'Intelligent Design in un modo pedagogicamente appropriato. Click here for more.